Facebookmania

Facebook: Attenzione alla Truffa Nigeriana

Posted on: 18 dicembre 2008

truffe-onlineLa storia è nota, almeno per chi usa spesso la posta elettronica: anni fa accadeva di ricevere una e-mail in cui uno sconosciuto si presentava dichiarandosi ricco e abitante in una nazione non proprio controllabile. Come la Nigeria, citata abbastanza spesso da dare il nome a questo tipo di truffa.

Il truffatore spiegava di dover far uscire del denaro dal suo Paese e chiedeva per questo di usare come appoggio, in cambio di una congrua percentuale, il conto bancario del malcapitato destinatario della e-mail. E qualcuno ci cascava.

Ora il sistema, come altri tipi di attacco, è migrato su Facebook, come testimoniano i primi casi segnalati I truffatori stavolta “rubano” l’identità (cioè le credenziali Facebook, in questo caso) di persone conosciute dall’utente Facebook a cui si rivolgono e chiedono piccole somme di denaro per motivi apparentemente plausibili. “Molti utenti Facebook non sanno nemmeno quanti amici hanno sul sito, cosa questi stanno facendo e dove si trovano: questo dà ai truffatori un mezzo d’attacco nuovo”, spiega in merito Graham Cluley di Sophos, che ha rivelato il passaggio delle truffe nigeriane su Facebook. Inoltre è opinione comune degli esperti che gli utenti di Facebook comunichino informazioni personali con troppa facilità, senza tenere conto che ora i siti sociali sono sotto attacco da parte di diversi hacker ostili che mirano proprio al furto di identità.

Testimonianza di un utente Facebook

Avevo deciso di mettere in vendita la mia nuovissima Samsung Digital Cam VP-DX105 (promozione ESSO): incuriosito dal mercatino di FaceBook ho deciso di provare. A tempo di record ricevo una mail interessante:

12

Certa Mary Alex mi propone di acquistare la videocamera pagando la bellezza di 320 dollari (è in vendita a 130 euro) compresa la spedizione in Nigeria: è il compleanno di un suo amico e vorrebbe fargli una sorpresa. Le rispondo che l’idea mi piace e le fornisco i dati per il pagamento via PayPal. Non devo aspettare molto per ricevere la risposta:

23

Mary Alex mi informa che ha già effettuato il pagamento (e infatti mi arriva una mail da PayPal) e mi fornisce l’indirizzo di spedizione. Fantastico, veloce, affidabile. E invece no, si tratta dell’ennesima variante della ‘Truffa Nigeriana‘. In realtà non esiste nessun pagamento, la mail è falsa e si tratta di un raggiro. La truffa alla nigeriana non è una novità, esiste da anni con diverse varianti: la più moderna si sviluppa su E-Bay e arriva in questi giorni su FaceBook. Una piccola ricerca su Google con i termini truffa, nigeriana, scam e 419 (è il numero della legge Nigeriana che proibisce questa pratica) vi fornirà tantissimi risultati. Non so se con questo raggiro qualcuno riesca ad ottenere qualcosa (presumo di si) però fate molta attenzione.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: