Facebookmania

Ecco a voi “Photo Uploader“, applicazione desktop creata da Adobe appositamente per Facebook. L’applicazione rende gestibile dal desktop un vasto numero di attività di Facebook (update, commenti, visualizzazione pagine etc etc).

Esistevano già strumenti del genere, ma questo è di gran lunga il migliore finora sperimentato – e quello dal potenziale più elevato, nonostante la presenza di alcuni piccoli bug. Leggi il seguito di questo post »

fb-chat

La notizia del lancio di una chat vocale di Facebook è di qualche settimana fa: adesso la applicazione è operativa.
Il servizio non è fornito da Facebook stesso, ma attraverso Vivox, un noto provider di chat vocali per video games e utilizzato già da Second life. L’applicazione di chiama Vivox Voice ed è stata lanciata in beta.

Ecco come funziona, a quanto risulta dai primi test: Dopo avere installato l’applicazione Vivox Voice su Fb, bisogna installare un plug-in del browser per integrare la chat vocale. A questo punto la chat è attiva: potete invitare tutti gli utenti che l’abbiano installata a loro volta.
Un giudizio? La soluzione funziona, ma non è l’innovazione rivoluzionaria che ci si aspettava:  una chat video/vocale sviluppata direttamente da Facebook ed integrata direttamente in Facebook chat.

Nei paesi anglosassoni la chiamano GNH, Gross National Happiness: tradotto in italiano è invece FIL, Felicità interna lorda, ovvero il “prodotto interno lordo” della felicità di una Nazione.
Un concetto forse un po’ vago e sfuggente: almeno finora, perché una nuova applicazione di Facebook può addirittura misurarlo!
http://apps.facebook.com/usa_gnh/
Sviluppata direttamente, come prototipo, dagli ingegeri di FB, l’applicazione misura il numero di vocaboli “negativi” e “positivi” utilizzati ogni giorno negli status update dei milioni di utenti di Facebook.
Il risultato è un grafico della “felicità” (o infelicità!) globale di una Nazione (o, volendo, di tutto il mondo..). Leggi il seguito di questo post »

inline-translations

Volete tradurre gratuitamente pagine e siti? Ecco Translations per Facebook Connect. E’ proprio usando questa applicazione che Fb è stato in grado di tradurre il proprio sito in più di 65 lingue in pochi mesi. Per lo spagnolo ci sono volute solo 2 settimane, il francese è arrivato 24 ore dopo: l’applicazione funziona!
Con il nuovo utilizzo di questa sua applicazione, FB si lancia sul mercato delle traduzioni. L’applicazione Translations può essere aggiunta a qualsiasi sito web in meno di un’ora: in tutto, ripetiamo, gratuitamente.
Translations è stata testata da tempo dagli sviluppatori della piattaforma di Facebook e un buon numero di applicazioni top ha tratto vantaggio dal suo utilizzo.

Un aspetto da segnalare è che la applicazione può essere utilizzata in maniera indpendente, senza entrare nella piattaoforma di FB, al contrario, basta cliccare direttamente su una parola o frase per tradurla..

Inizia il campionato, e con esso il Fantacalcio. Se vuoi dimostrare le tue capacità di fanta-allenatore, sfidando sul campo i tuoi amici, da oggi puoi farlo tramite Facebook. Leggi il seguito di questo post »

Oggi vi parliamo di Wibiya, una toolbar che mette a disposizione dei visitatori una serie di caratteristiche molto interessanti: Leggi il seguito di questo post »

Tag:

Attualmente Twitter viene utilizzato da moltissimi utenti iscritti a Facebook, e da oggi in poi, gli amministratori di pagine potranno condividere i propri contenuti  su Twitter Leggi il seguito di questo post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.